Arab Aceña (Paese di Cuccagna)


 

Arab Aceña

ACEÑA ÁRABE3~1

 

Nel arco esterno del loop nel fiume Genil limiti previsti nel più vicino alle case di Cuccagna, giace una sorta di muro, circa, tre metri di altezza e lungo trenta o quaranta piedi; il suo scopo era quello di evitare che il fiume straripato in città e anche dirigere il corso dello stesso in un determinato luogo, che non è altro che un vecchio edificio conosciuto come aceña, resti di quella che fu mulino, che hanno approfittato del potere dell'acqua come forza motrice per la macinazione del grano e fare farina.

Etimologicamente, aceña è una parola che viene l'araba "al saniya" e che mezzi mulino situato all'interno del letto del fiume. Resti archeologici conservati lì d'accordo sul significato di questa parola e la funzione sopra descritta.

Questo aceña arabo rimane quasi come arabi traccia puediron. Gli edifici del mulino, spessi muri in pietra con bugnato e muratura e le aperture formate da archi, virulenza hanno subito grandi inondazioni del fiume, a volte raggiungendo da coprire con i tre o quattro metri di acqua ha raggiunto il livello normale del luogo. Quindi, questi mulini sono stati ricostruiti dopo il tempo, soprattutto nel XVIII secolo, ricercatori a tempo dire che avevano un uso molto regolare.

Questo architettonico, strettamente legato all'acqua, era probabilmente guida il nucleo urbano di Cuccagna nel Medioevo. Situato sulla riva destra del fiume Genil, Acefia araba di Cuccagna era un edificio per macinare il grano.